Peperoncino, che passione!

Peperoncino,che passione! Rosso a simboleggiare l’energia vitale sia mentale che fisica, da attivare soprattutto in questi tempi in cui siamo chiusi in casa per colpa del Coronavirus.

Per questo motivo lo staff del Solara Garden ha riorganizzato la sezione piante del sito e-commerce, permettendo a tutti i clienti di poter acquistare diverse varietà di peperoncino.

Origine del peperoncino

Le origini della pianta sono antichissime. In Messico e in Cile è presente dal 5.500 a.C. mentre in Europa arriva un anno dopo la scoperta dell’America, insieme ai prodotti e materiali importati da Cristoforo Colombo. 
I primi ad apprezzare il gusto della nuova spezia furono gli spagnoli. Oggi il peperoncino viene coltivato in tantissime zone in ogni paese, in aree geografiche con un clima estremamente caldo nell’intero anno.

Descrizione della pianta

Il nome scientifico della pianta è Capsicum Frutescens, rientra nella tipologia di quelle erbivore e appartiene alla famiglia delle Solanacee.
Pur provenendo dal medesimo genere del peperone, il peperoncino se ne differenzia poiché contiene la capsaicina, un composto chimico presente in diverse concentrazioni a seconda delle varietà, responsabile della piccantezza della bacca. La piccantezza di un peperoncino si indica utilizzando la scala di Scoville, che misura la quantità di capsaicina contenuta.

La varietà Habanero

Habanero è tra le varietà più famose e apprezzate di peperoncino. Ha origini cubane ed è presente in diversa forma, consistenza, colore. Sul nostro sito trovate la tipologia Bianco, Rosso e il Chocolate di colore marrone, simile al cioccolato.
La pianta di peperoncino Habanero necessita della giusta quantità di luce.  Adeguate dosi di acqua garantiscono ottima salute alle radici e al fusto. L’innaffiatura è solitamente una operazione da effettuare ogni giorno e può variare dalle condizioni di luce e dagli agenti atmosferici. Il terreno che ospita le radici della pianta del peperoncino Habanero deve essere sufficientemente drenato e irrigato.
ll peperoncino Habanero possiede proprietà antiossidanti. È ricco di vitamina C e sali minerali.
È ottimo da inserire nella dieta alimentare delle persone che lamentano problemi alle coronarie e alla circolazione sanguigna. Consumarne piccole dosi stimola la digestione e allontana il rischio di infezioni batteriche.

Carolina Reaper

ll peperoncino Carolina reaper è considerato il più piccante al mondo. Di colore rosso fuoco, presenta una codina all’estremità, raggiungendo una lunghezza massima di 5 cm. Viene utilizzato per preparare salse piccanti e oli piccanti. Contiene vitamina A e possiede proprietà stimolanti, antisettiche, disinfettanti e digestive.

Moruga

Originario del distretto di Moruga è stato classificato fino al 2013 come il peperoncino più piccante al mondo. Per questo deve essere maneggiato con molta cura. La capsaicina di questo frutto è infatti in grado di penetrare guanti di lattice e di provocare irritazioni.

Naga Morich 

Il suo nome significa “morso di serpente”.
Ha frutti pendenti di colore rosso a maturazione avvenuta. Adatto per barbecue e grigliate grazie al suo sapore unico. Ottimo su carni rosse, ragù e sughi. Da provare a pezzetti sulla pasta in bianco.

Scorpion giallo 

Pianta molto produttiva con tipici frutti di colore giallo a maturazione avvenuta. Si coltiva benissimo anche in grossi vasi. Ottimo per la produzione di polveri ed oli piccantissimi. Si abbina molto bene su carne, pesce e verdure.